5 consigli per migliorare l’equilibrio tra lavoro e vita privata

Negli ultimi due anni si è spesso sentito parlare del concetto di “Work Balance” e della sua importanza nella vita delle persone. Infatti, l’avvento della pandemia e la crescente pressione lavorativa hanno definitivamente rotto i tradizionali schemi lavorativi ricreandone di nuovi. In questa nuova realtà, la competizione è cresciuta vertiginosamente insieme agli estenuanti ritmi di lavoro e all’impossibilità di creare un’ area di comfort nella quale le persone possano ritrovarsi.

Tutto questo ha contribuito ad accrescere il livello di ansia e stress delle persone, ma anche un forte senso di insoddisfazione e frustrazione per la mancanza di tempo ed energie da dedicare alle proprie passioni. In questi casi, ciò che serve è sicuramente una pausa. Una pausa da tutti quei fattori esterni che creano ansie, frustrazione e stress, per prendersi del tempo per se stessi cercando di meditare su come dare una svolta alla propria vita.

Se anche tu sei stufa di questa situazione, ecco a te 5 consigli per ritrovare l’equilibrio e riprendere in mano la tua vita.

Pianifica le giornate

Spesso si commette l’errore di pensare che pianificare le giornate sia solo un rigido schema mentale. In realtà, avere ben chiaro in testa quali sono le cose da fare durante la giornata non può che esserti d’aiuto. Infatti, una buona pianificazione ti consentirà di risparmiare tanto tempo e di concentrarti sulle cose più importanti. Ciò contribuirà a darti maggiore serenità perché sentirai di avere maggior controllo del tuo tempo e del modo in cui lo trascorri.

Dedica del tempo a te stesso

Avere una pianificazione delle cose da fare non basta. Spesso la lista di cose da fare è talmente lunga da creare confusione. Diventa difficile persino capire da cosa iniziare, e quando finalmente individui la prima da fare sei subito distratta dal capire quale dovrà essere la successiva. A volte, capita persino di iniziare a fare qualcosa ed interromperla perché costretti ad iniziarne un’altra che come per magia diventa prioritaria. Morale della favola, ti ritrovi alla sera stanca e frustrata perché delle tante cose che avevi da fare ne hai completata mezza e quella lista inizia a sembrarti infinita.

Ecco perché è fondamentale capire quali sono le priorità. Capire quali sono le cose dalle quali iniziare e quali invece possono essere rimandate. 

Sta attenta però, questi schemi sono solo una guida per aiutarti a gestire meglio il tuo tempo. Qualora dovessero cambiare a causa di eventi imprevisti non fa nulla. Ricorda che ci sono cose che non si possono controllare e che per questo i tuoi piani potrebbero subire delle variazioni.

Definisci le priorità

Avere una pianificazione delle cose da fare non basta. Spesso la lista di cose da fare è talmente lunga da creare confusione. Diventa difficile persino capire da cosa iniziare, e quando finalmente individui la prima da fare sei subito distratta dal capire quale dovrà essere la successiva. A volte, capita persino di iniziare a fare qualcosa ed interromperla perché costrette ad iniziarne un’altra che come per magia diventa prioritaria. Morale della favola, ti ritrovi alla sera stanca e frustrata perché delle tante cose che avevi da fare ne hai completata mezza e quella lista inizia a sembrarti infinita. 

Ecco perché è fondamentale capire quali sono le priorità. Capire quali sono le cose dalle quali iniziare e quali invece possono essere rimandate. 

Sta attenta però, questi schemi sono solo una guida per aiutarti a gestire meglio il tuo tempo. Qualora dovessero cambiare a causa di eventi imprevisti non sarà una tragedia! Ricorda che ci sono cose che non si possono controllare e che per questo i tuoi piani potrebbero subire delle variazioni.

Impara a dire di no

Quando il tuo capo, un collega o un amico ti chiede un favore, prima di rispondere ti suggerisco di porti le seguenti domande: “Ho il tempo necessario per fare ciò che mi è stato chiesto? Ho voglia di fare ciò che mi è stato chiesto?”

Troppo spesso, capita di rispondere di getto e rendersi subito disponibili, ma questo non è sempre un bene. Dire di si per poi non riuscire a soddisfare la richiesta che ci è stata fatta, può essere più frustrante di dire un no sin dall’inizio.

Ecco perché è fondamentale capire se puoi e se vuoi fare ciò che ti è stato chiesto. In questo modo, ti risparmierai il dover dire “scusa non sono riuscita”, e ti sentirai più sollevata.

Dedica del tempo alle relazioni

Infine, ma non per importanza, non dimenticarti di trovare il tempo da dedicare ai tuoi affetti. Sono i momenti passati con le persone che ami che ti daranno la giusta carica di positività.

Condividere il proprio tempo tuoi cari ti consentirà di fare spazio alle cose che ti fanno stare più bene, allontanando per un po’ quella sensazione di stress e ansia che tante volte accompagna la tua routine quotidiana.

Grazie mille per esser arrivata fin qui! Se provi ad applicare questi consigli o ne hai di altri da suggerire scrivilo nei commenti.

Giulia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *